Torna alla sezione Home

Onorio Mocellin con l’Associazione Le Città dell’Olio inconta Papa Francesco

Le Città dell’Olio incontrano il Santo Padre Papa Francesco per il 25esimo anniversario della nascita dell’Associazione. E fra questi il nostro Onorio Mocellin che è vicepresidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio .
L’occasione mercoledì 23 ottobre durante l’Udienza pubblica. Momento in cui è stata donato al Santo Padre un Cristo in legno di ulivo proveniente della terra di San Francesco opera dello scultore trevano Marco Ruberti.

Ecco la dichiarazione del Il Presidente Enrico Lupi : ” Un giorno che non dimenticheremo e che – in occasione di una ricorrenza che per noi segna un importante traguardo: 25 anni di impegno nella diffusione della cultura dell’olio – abbiamo celebrato con un dono al Santo Padre. Un’opera dall’alto valore ideale, un inno ad una cultura millenaria – quella dell’olivo – simbolo di pace e fratellanza ma anche di riscatto. ”
era presente con una folta delegazione di Amministratori delle Città dell’Olio guidata dal Presidente Enrico Lupi e dal direttore Antonio Balenzano e composta dal Vice Presidente Vicario Marcello Bonechi (Castellina in Chianti) e i Vice Presidenti: Lina Novelli (Canino), Carmine Salce (CCIAA Chieti Pescara), Paolo Greco (Caprarica di Lecce),Orio Mocellin (Pove del Grappa), Stefania Moccoli (Trevi), Michele Sonnessa (Rapolla) ed Elio Sundas (Santadi); Stefania Moccoli (Trevi) membro di Giunta e i consiglieri Irene Falcinelli (Spello), Giovanni Spinelli (Cesio), Rosy Silvestrini (Asolo), Domenico Pavone (Atri), Antonio Ghersinich (San Dormivo della Valle Dolina), Mauro Ribola (Monte Isola), Flavio Stasi (Corigliano Rossano), Carmine Miranti (Ferrandina) e Andrea Zanlari (CCIAA Parma).

papa-francesco citta-olio onorio mocellin

 

Vuoi maggiori informazioni?

Chiamaci al numero 0424.558250

Oppure scrivici attraverso questo form per richiedere preventivi o informazioni.


    Accetto il trattamento dei dati personali indicato nella Privacy Policy secondo Reg. UE 2016/679