Torna alla sezione Home

Il Progetto Sdogana a Verona

L’Adige La Sdogana e la Corte Dogana ai Filippini.

«Sdogana» è un’idea che mette insieme l’antico magazzino, il suo fiume, e un ristorante che è un pezzo di storia di Verona: un progetto d’inclusione geografica e sociale, un esempio di riqualificazione che coinvolge.
Partecipano il Canoa Club Verona, la casa circondariale di Montorio, il ristorante 12 Apostoli e l’Istituto Alberghiero Berti, che punta alla rivisitazione della Dogana , vista come porto di turismo fluviale e come punto d’attracco per Verona della Via d’Acqua, vale a dire il progetto di percorrere l’Adige in canoa da Bolzano fino alla foce nel mare Adriatico, ma anche sede del museo del fiume, di mostre d’arte contemporanea, e di appuntamenti teatrali cinematografici per l’estate 2020. Allo stesso tempo il luogo diventa anche punto di riferimento per ospitare il museo del fiume, oppure anche mostre d’arte , rappresentazioni teatrali e cinematografiche.

Ma il Progetto Sdogana è anche un recupero sociale grazie alla partecipazione di alcuni detenuti della casa circondariale di Montorio.

Vuoi maggiori informazioni?

Chiamaci al numero 0424.558250

Oppure scrivici attraverso questo form per richiedere preventivi o informazioni.


    Accetto il trattamento dei dati personali indicato nella Privacy Policy secondo Reg. UE 2016/679