Incendio subito domato a Solagna presso IvanTeam dal personale e dai Vigili del Fuoco

Nel primo pomeriggio di oggi Ivan Pontarollo, responsabile di Ivan Team, ha contenuto un piccolo incendio sviluppatosi lungo la massicciata della ferrovia in Valsugana in comune di […]

Nel primo pomeriggio di oggi Ivan Pontarollo, responsabile di Ivan Team, ha contenuto un piccolo incendio sviluppatosi lungo la massicciata della ferrovia in Valsugana in comune di Solagna (Vicenza). Sul posto sono intervenuti poco dopo le 15 i Vigili del Fuoco di Bassano del Grappa che hanno spento e bonificato l’area e i Carabinieri della stazione locale per indagini.
Il fatto è accaduto in via Fontanazzi lungo il perimetro del centro rafting gestito da Ivan Team.
“Fortunatamente ero sul posto e stavo lavorando alla manutenzione delle strutture del centro rafting con un artigiano – ha raccontato Ivan Pontarollo – quando abbiamo visto del fumo e delle fiamme che stavano interessando delle sterpaglie lungo la massicciata del treno. In breve il fuoco si era propagato anche ad un piccolo deposito attrezzi che d’inverno è vuoto e stava per divorare alcune piante: subito siamo intervenuti con gli estintori!”
Pontarollo ha arginato le fiamme con gli strumenti antincendio in dotazione al centro (ha svuotato 4 estintori) e nel frattempo ha chiamato il 115: sul posto in breve una squadra dei VV FF di Bassano che ha definitivamente spento le fiamme e bonificato l’intera area.
I danni ammonterebbero ad alcune migliaia di euro (recinzioni, copertura e tavolati del deposito). Secondo le prime indagini sembrerebbe che si possa trattare di un mozzicone di sigaretta lasciato cadere da un passante  o da un’auto transitata nelle vicinanze e poi forse spostato dal vento.
“Ringrazio i Vigili del Fuoco per essere intervenuti prontamente – ha affermato Pontarollo – e anche i Carabinieri che hanno fatto una serie di rilievi”.
“Da amante della natura e del territorio mi sento di fare un appello – ha sottolineato il dirigente sportivo – purtroppo siamo in un periodo di siccità e bisogna evitare di lasciare fiamme libere lungo il ciglio delle strade e vigilare e chiamare il 115 se si vede del fumo nei boschi! Pensate cosa poteva succedere se le fiamme dopo aver divorato il deposito attrezzi si fossero propagate verso il bosco vicino! Non oso immaginare il disastro ecologico!”
Ivan Pontarollo e la sua squadra operativa dell’Ivan Team sono reduci da un lavoro di pulizia dei boschi sull’altro versante della Valle del Brenta, a Oliero nell’area delle Grotte, intervento necessario dopo il maltempo eccezionale di fine ottobre 2018: molte le piante abbattute e spezzate dal vento. Un lavoro di “pulizia” che è costato alcune decine di migliaia di euro.